Britannia

giochi di tutti i tipi, dalle carte a WOW

Britannia

Messaggioda Alvise Teutonico » dom 5 nov 2006, 11:55

Ieri sera ho fatto una partita a questo gioco da tavolo: lo consiglio vivamente :)

Il gioco si svolge nella Gran Bretagna dell'antichità, a partire dall'epoca romana: ogni giocatore avrà delle cartelle con dei popoli differenti, tutti quelli che hanno vissuto nell'isola: quindi Romani, Gallesi, Belgi, Scoti, Pitti, Sassoni, Norvegesi, Irlandesi, Juti, ecc. (sono 16 se non sbaglio).

Il gioco è diviso in 16 turni, che corrispondono a diverse fasi storiche: a seconda della fase, entrano in od escono dal gioco diverse popolazioni: i romani, ad esempio, partono da subito, sono assolutamente i più forti di tutti, ma scompaiono già al V turno, sostituito dai romano-britannici; i vichinghi (norvegesi) arrivano verso la fine, a metà ci sono le varie invasioni di sassoni, angli e juti, e via così.

Il gioco non si vince eliminando completamente il nemico, ma accumulando punti vittoria: ogni popolo ha diversi modi per ottenere punti vittoria, a seconda poi delle sue caratteristiche storiche. I romani ottengono punti con la conquista di territori e con la sottomissione di altri popoli, i nativi all'inizio ottengono punti uccidendo armate o forti romani, gli invasori ottengono punti conquistando e mantenendo i loro territori storici o uccidendo i condottieri dei popoli nemici, e via così.
Il combattimento è molto semplice, alla risiko: si tirano dei dadi e si uccide in attacco al 5+ e in difesa al 6+, di norma, ma alcune unità hanno dei bonus (chi ha un generale, tutte le unità romane e i cavalieri hanno un bonus di 1 sui tiri).

Le regole in genere quindi sono abbastanza snelle: ciò che rende veramente piacevole e vario il gioco sono le diversità dei vari popoli -ogni giocatore ne usa 4 durante tutta la partita (che dura attorno alle 5 ore direi)- che vanno giocati ognuno in una maniera diversa, con diverse strategie: la partita poi cambia completamente nel passare dei turni, mentre all'inizio i romani sono praticamente inarrestabili e possono tranquillamente occupare quasi tutta l'isola, crollano naturalmente con l'arrivo dei barbari (per poi sparire), e quindi la mappa cambia completamente, e sempre muta. Piacevole anche, sotto questo punto di vista, almeno per me, è che i modi in cui fanno i punteggi i popoli e la stessa natura delle regole riescono con molta precisione a ricreare le vere situazioni storiche (tipo romani che si infognano in scozia). :)
Meglio a te che a me!

Il mio bloggino inutile
Avatar utente
Alvise Teutonico
Leggenda marsupiale
Leggenda marsupiale
 
Messaggi: 186
Iscritto il: gio 13 ott 2005, 20:03
Località: Padova

Torna a La ludoteca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron