[Testo] Bob Geldlf - The great song of indifference

musica di ogni genere, per semplici appassionati e grandi fan
Regole del forum
Non è permesso inserire link che puntino a server o siano parte di applicazioni P2P. I link saranno rimossi e l'utente sarà a rischio ban.

[Testo] Bob Geldlf - The great song of indifference

Messaggioda Carpanet » dom 1 apr 2007, 17:06

I don't mind if you go, I don't mind if you take it slow
I don't mind if you say yes or no, I don't mind at all

I don't care if you live or die, couldn't care less if you laugh or cry
I don't mind if you crash your flight, I don't mind at all

I don't mind if you come or go, I don't mind if you say no
Couldn't care less, baby let it flow, 'cause I don't care at all

Na na na etc.

I don't care if you sink or swim, lock me out or let me in
Where I'm going or where I've been, I don't care at all

I don't care if the goverment falls, implements more futile laws
I don't care if the nation stalls, and I don't care at all

I don't care if you tear down trees, I don't feel the hotter breeze
Sink in dust in dying seas, and I don't care at all

Na na na etc.

I don't mind if the culture crumbles, I don't mind if religion stumbles
I can't hear the speakers mumble, and I don't care at all

I don't care if the third world fries, it's hotter there I'm not
surprised
Baby I can watch whole nations die, and I don't care at all

I don't mind, I don't mind, I don't mind, I don't mind, I don't mind,
I don't mind, I don't mind at all

Na na na etc.

I don't mind about people's fears, authority no longer hears
Send a social engineer, and I don't mind at all
Ecco io vedo mio padre, ecco io vedo mia madre e le mie sorelle e i miei fratelli, ecco io vedo tutti i miei parenti defunti dal principio alla fine, ecco ora chiamano me, mi invitano a prendere posto tra di loro nella sala del Valhalla dove l'impavido può vivere... per sempre!
"Hanno ammazzato Pablo, Pablo è vivo"
"E' un male da garofano e da scudo crociato"
Avatar utente
Carpanet
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggi: 704
Iscritto il: gio 13 ott 2005, 10:51
Località: Pineto

Messaggioda Carpanet » dom 1 apr 2007, 17:08

Per completezza, versione dei Modena City Ramblers :P

A m'in ceva ste vo ander. A m'in ceva ste't vo fermer.
A m'in ceva ste dis ed no, a m'in ceva gnanc un pos.
A m'in ceva ste ve a murir, eterntant ste ve a durmir.
A m'in ceva ste t'amaz, a m'in ceva un caz.
A m'in ceva d'un panein, gnanca d'un bicer ed vein.
Indo vaghia, indo a soun ste, a m'in ceva ed te.
A m'in ceva di padroun, dal lavor e 'dla disocupazioun,
e anca 'd me c'a soun a spas, a m'in ceva un caz.
A m'in ceva ste fe al masler, Marangoun, giurnaler,
ste impieghe o ste un garzoun, a m'in ceva sti maraun.
A m'in ceva di animel, tant nueter a sam uguel
se te't di c'a sam tot mat, a m'in ceva un caz.
A m'in ceva s'a vin la neva, e dal Pepa c'sa vot c'm'in ceva ,
e 'dla peppa e ragastas, a m'in ceva un caz.
A m'in ceva di guvernant, a m'in ceva dai cantant
e d'Agnelli e'd Berlusoun, a m'in ceva sti maraun.
A m'in ceva ste un mort ed fam,
ste un puvret, un signour o un can.
A m'in ceva d'un brot sciaf, a m'in ceva un caz.

Traduzione dal dialetto modenese:
LA MIGLIORE CANZONE DELL'INDIFFERENZA
Non mi frega se vuoi andare / non mi frega se vuoi restare.
Non mi frega se dici no, / non mi frega neanche un poco.
Non mi frega se vai a morire / altrettanto se vai a dormire.
Non mi frega se ti ammazzi, / non mi frega un cazzo.
Non mi frega di un panino, / neanche di un bicchiere di vino.
Dove vado, dove sono stato, / non mi frega di te.
Non mi frega dei padroni, / del lavoro e della disoccupazione,
e anche di me che sono a spasso, / non mi frega un cazzo.
Non mi frega se fai il macellaio, / il falegname, il giornalaio.
Se sei impiegato o garzone, / non mi frega 'sti maroni.
Non mi frega degli animali, / tanto noi siamo uguali.
Se dici che siamo tutti matti, / non mi frega un cazzo.
Non mi frega se nevica, / e del Papa cosa vuoi che mi freghi.
E delle donne e dei ragazzi, / non mi frega un cazzo.
Non mi frega dei governanti, / non mi frega dei cantanti
e di Agnelli e Berlusconi, / non mi frega 'sti maroni.
Non mi frega se sei un morto di fame, / un poveretto, un signore o un cane.
Non mi frega di uno schiaffone, / non mi frega un cazzo.
Ecco io vedo mio padre, ecco io vedo mia madre e le mie sorelle e i miei fratelli, ecco io vedo tutti i miei parenti defunti dal principio alla fine, ecco ora chiamano me, mi invitano a prendere posto tra di loro nella sala del Valhalla dove l'impavido può vivere... per sempre!
"Hanno ammazzato Pablo, Pablo è vivo"
"E' un male da garofano e da scudo crociato"
Avatar utente
Carpanet
Moderatore globale
Moderatore globale
 
Messaggi: 704
Iscritto il: gio 13 ott 2005, 10:51
Località: Pineto


Torna a L'audioteca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron