Pagina 1 di 1

Joe R. Lansdale

MessaggioInviato: ven 27 gen 2006, 22:06
da Enabran Tain
Immagine il classico ragazzone texano, alto 1,90, muscoloso, sulla quarantina e cintura nera, campione internazione, di karate.
Immaginatelo sposato in una bella fattoria del texas, ed avrete il nostro Joe.
Ebbene si, il texas ha anche qualcosa di buono, nonostante dopo Bush l'avevo bollato come zona del mondo patria di imbecilli :P

Cosa potrà mai scrivere st'omone qua? Bhè, non è facile dirlo, visto che la sua bibliografia comprende sceneggiature, fumetti, centinaia di scritti, libri e racconti che saltano da un genere letterario all'altro come cavallette.

E' stato etichettato come scrittore Horror e di noir. E' giusto per entrambi i casi, ma non va confuso il suo horror con quello ben più banale di koontz o altri scrittori, dove c'è il buono, il mostro cattivo e il buono uccide alla fine il cattivo.

Il suo è un horror quotidiano, quello che si nasconde nelle sonnolente ( e razziste ) cittadine del texas, quello della vita quotidiana, ben più vicino a noi, e che chiunque può ritrovarsi davanti appena voltato l'angolo.

Prima di descrivere qualcosa di più preciso della sua opera, dico che è anche un paroliere come ce ne sono pochi. Joe è uno che sa scrivere, e scrivere davvero. I suoi libri si leggono facilmente come fossero fumetti, sa descrivere situazioni e persone in poche righe come nessun altro.

Il suo vertice creativo lo raggiunge col romanzo "La notte del drive - in", e col suo seguito, "il giorno dei dinosauri", chiamato anche "la notte del drive - in 2"

Immaginate che siete un bravo ragazzo texano, e che andiate una sera al drive in con 3 vostri amici per guardate la notte horror, un'intera nottata di film horror. E non in un drive in qualsiasi, all'Orbit, il più grande drive in del texas, contenente fino a 4000 macchine. E che a un certo punto della serata vi piova addosso una cometa, e che prima di schiantarsi risalga su nel cielo. E d'improvviso nessuno può più uscire da lì, chi ci prova muore.
Il cibo presto comincerà a scarseggiare, e cosa succederà? Raccontato con humor, ma anche con crudo realismo, è un libro stupendo.
Se vi piace Stephen King magari avrete letto il suo racconto "la nebbia", che altri non è che una riscrittura di questo libro.

O se non vi piace il fantastico potete leggere i libri che narrano le avventure di Hap e Leonard, due amici ( il primo un buttafuori bianco, il secondo un nero frocio esperto di arti marziali ) che non riescono a evitare di cacciarsi nei guai e di trovarsi a investigare su varie cose.
Scritti con un'ironia esilerante e una maestria in possesso di pochi, sono fantastici. ( Il mambo degli orsi, Rumble Tumble, Bad Chili ecc. ecc. )

Più seri sono libri come "atto d'amore", "in fondo alla palude", dove un qualche investigatore indaga su omici commessi da un serial killer. La trama sarà banale, ma il modo in cui sono scritti è meraviglioso.

Chiudo con le parole di Niccolò Ammaniti ( scrittore de "io non ho paura" ), che non posso che condividere :

Io consiglierei a un analfabeta di imparare a leggere solo per poter conoscere Lansdale.

MessaggioInviato: sab 28 gen 2006, 13:11
da Carpanet
Ho letto "in fondo alla palude" di recente. Non urlo al capolavoro, ma è sicuramente un buon libro :)

MessaggioInviato: sab 28 gen 2006, 13:58
da Enabran Tain
Carpanet ha scritto:Ho letto "in fondo alla palude" di recente. Non urlo al capolavoro, ma è sicuramente un buon libro :)


la trama è banale alla fine, anzi, avendo già letto "atto d'amore" ( un altro giallo simile ) si capisce subito chi è l'assassino, un pò come per camilleri, segue sempre lo stesso schema.

Però mi piace troppo come joe descrive personaggi e ambienti, come entra nella storia, come ti fa respirare l'aria del paesotto razzista e provinciale del texas.

MessaggioInviato: sab 28 gen 2006, 16:05
da Nico
Perchè alla prima riga ho visto Walker Texas Ranger??? :wata:

MessaggioInviato: sab 28 gen 2006, 16:34
da Carpanet
Signore dei Canguri ha scritto:Perchè alla prima riga ho visto Walker Texas Ranger??? :wata:


Chuck Norris però è meno di un metro e ottanta :P

MessaggioInviato: sab 28 gen 2006, 19:12
da Alvise Teutonico
Carpanet ha scritto:
Signore dei Canguri ha scritto:Perchè alla prima riga ho visto Walker Texas Ranger??? :wata:


Chuck Norris però è meno di un metro e ottanta :P

Chuck Norris è un nano incredibile... è alto 1.68, proprio come me.

MessaggioInviato: dom 29 gen 2006, 15:09
da Nico
E non ha nemmeno il tuo spessore intellettuale.. inoltre secondo me ha i capelli finti.

MessaggioInviato: mer 5 apr 2006, 15:55
da la Vice
:ot: Tornate in tema, voi e Chuck Norris!

Di Lansdale ho letto tutto il ciclo di Hap e Leonard (Bad Chili, Rumble Tumble e Il mambo degli orsi): politically incorrect, caustico, favoloso. :cheer1:

MessaggioInviato: mer 5 apr 2006, 19:38
da Nico
la Vice ha scritto::ot: Tornate in tema


Cerchi un posto da moderatrice forse? :sissignor:

la Vice ha scritto: voi e Chuck Norris!


C'è già un calcio rotante con il tuo nome scritto sopra.. sapevilo..
:twister3:

MessaggioInviato: mer 5 apr 2006, 23:05
da la Vice
Lo fai per farmi andare OT, lo so, sai? Comunque, la biblioteca è l'unico posto in cui potrei moderare... sapevilo tu!

E comunque leggete Lansdale, è veramente bravo (e così rientro in topic tiè :-$ )

MessaggioInviato: mer 26 apr 2006, 23:25
da Carpanet
Ho letto "il lato oscuro dell'anima".

Se non fossi un lettore così accanito di Stephen King forse l'avrei apprezzato molto di più. King è decisamente due piani sopra quando si tratta di questa materia :wink:

MessaggioInviato: ven 12 mag 2006, 13:10
da Sunny
Chuck Norris è stato seriamente un atleta di Karate ma quando si è scontrato contro la nazionale italiana s'è preso un fracco di legnate... ma rimane comunque il nostro Uolcher Tecsas!